“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


mercoledì 22 marzo 2017

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 71 ♥


Il mio cuore è la dimora stabile di Gesù. 
All'infuori di Gesù nessun altro vi ha accesso. 
Da Gesù attingo la forza per lottare 
contro tutte le difficoltà e contrarietà. 

(Santa Faustina Kowalska)

domenica 22 gennaio 2017

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 70 ♥


Negli ultimi giorni di carnevale, 
quando facevo l'Ora santa, 
vidi Gesù mentre veniva flagellato. 

Che supplizio inimmaginabile! 

Come soffrì tremendamente Gesù 
per la flagellazione! 

O poveri peccatori, 
come v'incontrerete nel giorno del Giudizio 
con quel Gesù, 
che ora torturate a quel modo?

Il Suo Sangue colava per terra 
e in alcuni punti cominciava a staccarsi 
anche la carne. 

Sulla schiena ho visto 
alcune sue ossa scarnificate.

Gesù mite 
emetteva flebili lamenti e sospiri. 

sabato 22 ottobre 2016

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI GLORIOSI


Meditazioni tratte dal Diario di santa Faustina Kowalska.

1. La Risurrezione di Gesù.

“Non so, Signore, a che ora verrai,
perciò vigilo continuamente 
e sto in ascolto... 

Circondata da molti pericoli, 
avanzo nella vita 
con un grido di gioia ed a fronte alta,
perché contro il tuo Cuore 
pieno d’amore, o Gesù, 
s’infrangono tutti i nemici 
e si disperdono le tenebre...

O mio Gesù, ti supplico 
per la bontà del tuo dolcissimo Cuore, 
si calmi il tuo sdegno 
e mostraci la tua Misericordia!

Le tue piaghe siano il nostro scudo 
di fronte alla giustizia 
del Padre tuo!”.

2. L’Ascensione di Gesù al Cielo.

“Gesù mi ha guardato e mi ha detto:
«Segretaria della mia Misericordia,
scrivi, parla alle anime 
di questa mia grande Misericordia,
poiché è vicino il giorno terribile, 
il giorno della mia giustizia»... 

«Scrivi: prima che io venga 
come Giudice giusto, 
spalanco la porta della mia Misericordia. 
Chi non vuole passare 
attraverso la porta della Misericordia,
deve passare attraverso
la porta della mia giustizia». 

3. La discesa dello Spirito Santo 
su Maria e sugli Apostoli 
riuniti in preghiera nel Cenacolo.

“Con la preghiera 
l’anima si prepara 
ad affrontare qualsiasi battaglia... 

O mio Gesù, 
ti prego per tutta la Chiesa, 
concedile l’amore e la luce del tuo Spirito!... 

O Spirito di Dio, 
Spirito di verità e di luce, 
dimora in me stabilmente 
con la tua divina grazia,
il tuo soffio disperda le tenebre!”.

4. L’assunzione in Cielo di Maria 
in anima e corpo.

“Ad un tratto vidi la Madonna 
che mi disse: 
«E’ stato stabilito il giorno della giustizia, 
il giorno dell’ira di Dio 
davanti al quale tremano gli angeli.
Parla alle anime 
di questa grande Misericordia, 
fino a quando dura 
il tempo della pietà»”. 

5. L’incoronazione in Cielo di Maria 
e la gloria degli Angeli e dei Santi. 

“Vidi la Madonna 
che piangeva a calde lacrime 
e ci metteva al riparo 
da un tremendo castigo di Dio.
Iddio voleva colpirci 
con un terribile castigo,
ma non poté perché la Madonna ci protesse. 
Una paura tremenda 
attraversò la mia anima... 
Se non ci fosse stata la Madonna, 
a ben poco sarebbero serviti i nostri sforzi... 
Ho visto la collera di Dio... 
Ed ora vedo che se Iddio colpisse
il nostro Paese 
con i più gravi castighi, 
ciò sarebbe ancora 
una grande Misericordia da parte sua, 
poiché per delitti così gravi 
potrebbe punirci con la rovina eterna. 

Rimasi terrorizzata 
quando il Signore scostò 
appena un poco il velo. 

Ora vedo chiaramente 
che le anime elette sostengono
l’esistenza del mondo, 
fino a quando la misura sarà colma...”.

domenica 2 ottobre 2016

TRIDUO A SANTA FAUSTINA KOWALSKA


Per domandare la sua intercessione

O Gesù,
che hai reso Santa Faustina
una grande devota della Tua immensa Misericordia,
concedimi, per sua intercessione,
e secondo la Tua santissima volontà,
la grazia per la quale Ti prego.

Essendo peccatore
non sono degno della Tua Misericordia.

Ti chiedo, perciò, per lo spirito di dedizione
e di sacrificio di Santa Faustina
e per la sua intercessione,
esaudisci le preghiere che fiduciosamente Ti presento!
Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

Santa Faustina, prega per noi!

mercoledì 21 settembre 2016

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI



Meditazioni tratte dal Diario di santa Faustina Kowalska.


1. L’agonia di Gesù nel Getsemani.

“O Gesù, 
hai affrontato per noi 
una Passione tanto tremenda,
unicamente per amore... 
La giustizia del Padre tuo 
sarebbe stata appagata 
da un tuo unico sospiro 
e tutto il tuo annientamento 
è opera esclusivamente della tua Misericordia 
e di un inconcepibile amore” .

2. La flagellazione di Gesù alla colonna.

“I carnefici si allontanarono da Gesù, 
e si avvicinarono per flagellarlo altri uomini, 
che presero la sferza 
e sferzarono il Signore senza misericordia. 
Erano sacerdoti, religiosi e religiose,
laici di diversa età e condizione; 
tutti scaricarono il loro veleno
sull’innocente Gesù... 

Quando lo flagellarono i carnefici, 
Gesù taceva e guardava lontano; 
ma quando lo flagellarono 
le anime che ho menzionato sopra, 
Gesù chiuse gli occhi 
e dal suo Cuore uscì un gemito represso,
ma tremendamente doloroso. 

Ed il Signore mi fece conoscere nei particolari 
l’enorme malvagità 
di quelle anime ingrate: 
«Vedi, questo è un supplizio 
peggiore della mia morte»... 

O poveri peccatori, 
come vi incontrerete, 
nel giorno del Giudizio, 
con questo Gesù che state ora flagellando?”.

3. La coronazione di spine 
e la condanna a morte di Gesù.

“Vuoi essere 
una piacevole dimora per Gesù? 
Circonda i tuoi sensi 
con la corona di spine”.

4. La salita di Gesù al Calvario 
carico della croce.

“Una volta che il confessore 
mi ordinò di chiedere a Gesù 
che cosa significano i due raggi 
che sono in quest’immagine, risposi:
«Va bene, lo domanderò al Signore». 

Mentre pregavo,
udii interiormente queste parole: 
«I due raggi rappresentano 
il Sangue e l’Acqua... 
Entrambi i raggi uscirono 
dall’intimo della  mia Misericordia
quando, sulla croce, 
il mio Cuore, già in agonia, 
venne squarciato dalla lancia. 
Tali raggi riparano le anime 
dallo sdegno del Padre mio. 
Beato colui che vivrà alla loro ombra,
poiché non lo colpirà 
la giusta mano di Dio»”.

5. La crocifissione e morte di Gesù.

“«Scrivi questo: 
prima di venire come Giudice giusto,
vengo come Re di Misericordia. 

Prima che giunga 
il giorno della giustizia, 
sarà dato agli uomini 
questo segno in cielo: 
si spegnerà ogni luce in cielo 
e ci sarà una grande oscurità 
su tutta la terra. 

Allora apparirà in cielo 
il segno della Croce 
e dai fori, dove furono inchiodati 
i piedi e le mani del Salvatore,
usciranno grandi luci 
che per qualche tempo
illumineranno la terra. 

Ciò avverrà poco tempo prima
dell’ultimo giorno»”.