“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


sabato 31 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 19 ♥


L'INFANZIA SPIRITUALE

Parola di uno dei confessori:
Sorella, Iddio le prepara molte grazie particolari,
ma lei faccia in modo che la sua vita sia pura
come le lacrime davanti al Signore,
senza badare a quello che potranno pensare di lei.
Le basti Iddio e Lui solo.

Verso la fine del noviziato
il confessore mi disse queste parole:
Avanza nella vita facendo del bene,
in modo che sulle pagine della tua vita
io possa scrivere:
visse facendo del bene.
Iddio realizzi questo in lei, sorella.

Un'altra volta ricevetti questo insegnamento:
si comporti in modo che chiunque si avvicini a lei,
se ne parta felice.
Diffonda attorno a sé il profumo della felicità,
poiché da Dio ha ricevuto molto
e quindi deve dare molto agli altri.
Che tutti possano ripartire felici da lei,
anche se hanno appena sfiorato l'orlo della sua veste.
Ricorda bene le parole che ti ho detto ora.

Un'altra volta mi disse queste parole:
permetta al Signore
di spingere la navicella della sua vita
in alto mare,
sulle acque immensamente profonde della vita interiore.

Alcune parole di un colloquio
avuto con la Madre Maestra verso la fine del noviziato:
la caratteristica particolare della sua anima
sia la semplicità e l'umiltà.
Vada attraverso il cammino della vita
come una bambina,
sempre fiduciosa,
sempre provvista di semplicità ed umiltà,
contenta di tutto, felice di tutto.
Là dove le altre anime si spaventano,
lei, sorella, passi tranquillamente
grazie alla semplicità ed all'umiltà.
Questo, sorella, lo ricordi per tutta la vita:
come le acque scendono dai monti verso le valli,
così le grazie del Signore
scendono soltanto sulle anime umili.

O mio Dio, comprendo bene che vuoi da me l'infanzia spirituale,
dato che me la chiedi continuamente
tramite i Tuoi rappresentanti.

mercoledì 28 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 18 ♥


L'AIUTO VISIBILE SULLA TERRA:
IL BEATO MICHELE SOPOCKO,
DIRETTORE SPIRITUALE
DI SANTA FAUSTINA KOWALSKA
 
Tuttavia la bontà di Gesù è infinita.
Mi aveva promesso un aiuto visibile in terra
e l'ho ricevuto dopo poco tempo a Wilno.
 
Ho riconosciuto in Don Sopocko quell'aiuto divino.
 
L'avevo conosciuto prima di arrivare a Wilno
grazie ad una visione interiore.
 
Un giorno lo vidi nella nostra cappella
tra l'altare ed il confessionale.
Avevo udito improvvisamente nel mio intimo una voce:
« Ecco l'aiuto visibile per te sulla terra.
Egli ti aiuterà a fare la Mia volontà sulla terra ».

domenica 25 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 17 ♥


LA SFIDUCIA DELLE ANIME E IL DOLORE DI GESU'

Gesù si lamentò con me dicendomi:
La sfiducia delle anime mi strazia le viscere.
Ancora di più mi addolora
la sfiducia delle anime elette.
Nonostante il mio amore inesauribile
non hanno fiducia in me.
Nemmeno la mia morte è stata sufficiente per loro…”.
 

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 16 ♥


LE FIAMME DELLA MISERICORDIA

Le fiamme della Misericordia mi divorano;
voglio riversarle sulle anime degli uomini

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska - 22 febbraio 1931)

 

sabato 24 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 16 ♥


GESU' ORDINA A SANTA FAUSTINA
DI DIPINGERE L'IMMAGINE

La sera, stando nella mia cella,
vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca:
una mano alzata per benedire,
mentre l'altra toccava sul petto la veste,
che ivi leggermente scostata
lasciava uscire due grandi raggi,
rosso l'uno e l'altro pallido.

Muta, tenevo gli occhi fissi sul Signore;
l'anima mia era presa da timore,
ma anche da gioia grande.

Dopo un istante, Gesù mi disse:
Dipingi un'immagine secondo il modello che vedi,
con sotto scritto: GESU', CONFIDO IN TE!
Desidero che questa immagine venga venerata
prima nella vostra cappella, 
e poi nel mondo intero.
Prometto che l'anima che venererà quest'immagine non perirà.
Prometto pure già su questa terra,
ma in particolare nell'ora della morte,
la vittoria sui nemici.
Io stesso la difenderò come Mia propria gloria.

(22 febbraio 1931)

(Nella foto: l'immagine dipinta dal pittore Eugeniusz Kazimirowski
 secondo le indicazioni di Santa Faustina, Vilnius 1934)
 

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 15 ♥

L'AMORE

L'amore sopporterà tutto;
l'amore andrà oltre la morte;
l'amore non teme niente. 

venerdì 23 marzo 2012

* "GESU', CONFIDO IN TE" - FILES AUDIO *


Cliccando sul link
http://it.gloria.tv/?media=270129
potrai ascoltare la seconda di cinque trasmissioni
dedicate alle forme di culto alla Divina Misericordia.

In questa seconda trasmissione:
"La Coroncina alla Divina Misericordia",
ispirata da Gesù stesso
alla mistica polacca Santa Faustina Kowalska,
durante una visione che la suora ebbe a Vilnius nel 1935.
Cristo ne riparlò in altre 14 visioni,
spiegandone il valore e l'efficacia.

I temi delle altre trasmissioni:
I - L'immagine di Gesù Misericordioso
III - La Novena alla Divina Misericordia
IV - La Festa della Misericordia
V - Giovanni Paolo II: il Pontefice della Misericordia

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 14 ♥


LA VIRTU' DELLA PUREZZA

Improvvisamente Gesù si mise accanto a me.
Aveva una veste bianca ed una cintura d'oro
e mi disse: "Ti concedo eterno amore,
affinché la tua purezza sia intatta
ed a conferma che non andrai mai soggetta
a tentazioni impure".
Gesù si slacciò la cintura d'oro che aveva
e con quella cinse i miei fianchi.
Da quel momento non ho più provato
alcun turbamento contrario alla virtù
né nel cuore, né nella mente.

Compresi in seguito che questa
E' UNA DELLE PIU' GRANDI GRAZIE,
che mi aveva ottenuto la Santissima Vergine Maria,
dato che per questa grazia
l'avevo pregata per molti anni.

Da allora è aumentata la mia devozione
per la Madre di Dio.

È Lei che mi ha insegnato ad amare interiormente Iddio
e come adempire in tutto la Sua santa volontà.

O Maria, Tu sei la gioia,
poiché attraverso Te Iddio è sceso in terra
e nel mio cuore!
 

giovedì 22 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 13 ♥


LA MINACCIA DI UN CASTIGO DIVINO
SU DI UNA CITTA' DELLA POLONIA

Un giorno Gesù mi disse che avrebbe fatto scendere
il castigo su di una città, che è la più bella della nostra Patria.

Il castigo doveva essere uguale
a quello inflitto da Dio a Sodoma e Gomorra.

Vidi la grande collera di Dio
ed un brivido mi scosse, mi trafisse il cuore.

Pregai in silenzio.

Un momento dopo Gesù mi disse:
"Bambina Mia, unisciti strettamente a Me
durante il sacrificio ed offri al Padre Celeste
il Mio Sangue e le Mie Piaghe
per impetrare il perdono per i peccati di quella città.
Ripeti ciò senza interruzione per tutta la S. Messa.
Fallo per sette giorni".

Il settimo giorno vidi Gesù su di una nuvola chiara
e mi misi a pregare
perché Gesù posasse il Suo sguardo sulla città
e su tutto il nostro paese.

Gesù diede uno sguardo benigno.


Quando notai la benevolenza di Gesù,
cominciai ad implorarne la benedizione.

Ad un tratto Gesù disse: "Per te benedico l'intero paese"
e fece con la mano un gran segno di croce sulla nostra Patria.

Vedendo la bontà del Signore,
l'anima mia fu inondata da una grande gioia.

mercoledì 21 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 12 ♥


IL GIUDIZIO DI DIO

Una volta venni citata al giudizio di Dio.

Stetti davanti al Signore faccia a faccia.

Gesù era tale e quale è durante la Passione. 

Dopo un momento scomparvero le Piaghe
e ne rimasero solo cinque:
alle mani, ai piedi ed al costato.

Vidi immediatamente tutto lo stato della mia anima,
cosi come la vede Iddio.

Vidi chiaramente tutto quello che a Dio non piace.

NON SAPEVO
CHE BISOGNA RENDERE CONTO AL SIGNORE
ANCHE DI OMBRE TANTO PICCOLE!

Che momento!

Chi potrà descriverlo?

TROVARSI DI FRONTE AL TRE VOLTE SANTO!
 

martedì 13 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 11 ♥


IL BEATO DON MICHELE SOPOCKO,
DIRETTORE SPIRITUALE 
DI SANTA FAUSTINA KOWALSKA

Quando parlai di alcune di queste cose col confessore,
mi rispose che potevano provenire realmente da Dio,
ma che potevano anche essere un'illusione. 
Siccome avevo spesso dei cambiamenti,
non avevo un confessore fisso
e per di più facevo una fatica incredibile
ad esporre cose di quel genere.
Perciò pregavo ardentemente
perché il Signore mi concedesse una grande grazia,
quella di avere un direttore spirituale.
Ma questa grazia l'ottenni soltanto dopo i voti perpetui,
quando venni a Wilno.
Si tratta di Don Sopocko.
Il Signore me l'aveva fatto conoscere interiormente,
prima che arrivassi a WiIno.
Se avessi avuto fin dall'inizio un direttore spirituale,
non avrei sprecato tante grazie del Signore.

domenica 11 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 10 ♥


LA VISIONE DELLA MADONNA IN PREGHIERA

Vidi la Madonna fra cielo e terra,
in una veste chiara.
Pregava con le mani giunte sul petto
e lo sguardo rivolto al cielo
e dal suo Cuore uscivano dei raggi di fuoco,
alcuni dei quali erano diretti verso il cielo,
mentre gli altri coprivano la nostra terra.
 

sabato 10 marzo 2012

° ° ° Un foglio scaricabile in Microsoft Word e stampabile ° ° °


Un foglio con le forme di culto alla Divina Misericordia
secondo quanto Gesù confidò
alla mistica polacca Santa Faustina Kowalska.

NELL'ANTEPRIMA DI STAMPA
IL TESTO NON E' CENTRATO,
MA SCARICANDO IL FILE SUL TUO PC
IL PROBLEMA SI RISOLVE.
VA PERO' SEMPRE SCARICATO IN WORD,
cliccando cioè sul pulsante DOC.

Si consiglia di stampare in BOZZA
su di un foglio preferibilmente di colore AZZURRO o BIANCO.

Si stampa fronte e retro, poi si piega in tre parti.

Ecco il link:
http://www.scribd.com/doc/82321169/Le-forme-di-culto-alla-Divina-Misericordia 

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 9 ♥


LA VIRTU' DELL'OBBEDIENZA

Una volta Gesù mi disse:
"Va' dalla Madre Superiora
e pregala di autorizzarti
a portare il cilicio per sette giorni
e durante la notte ti alzerai una volta
e verrai in cappella".

Risposi di sì,
ma avevo una certa difficoltà a recarmi dalla Superiora.

Verso sera Gesù mi chiese: "Fino a quando rimanderai?".

Decisi di parlarne alla Madre Superiora al primo incontro.

Il giorno dopo prima di mezzogiorno mi accorsi
che la Madre Superiora andava in refettorio
e siccome la cucina, il refettorio e la stanzetta di Suor Luisa
si trovano quasi assieme,
invitai la Madre Superiora nella stanzetta di Suor Luisa
e le riferii la richiesta di Gesù.

La Madre mi rispose:
"Non le permetto di portare nessun cilicio.
Nel modo più assoluto.
Se Gesù le dà la forza di un colosso,
le permetterò queste mortificazioni".

Mi scusai con la Madre per averle fatto perdere tempo
ed uscii dalla stanzetta.

All'improvviso vidi Gesù in piedi sulla porta della cucina
e Gli dissi: "Mi ordini di andare a chiedere delle penitenze,
che la Madre Superiora non intende permettere".

Allora Gesù mi disse: "Ero qui durante il colloquio
con la Superiora e so tutto
E NON VOGLIO LE TUE MORTIFICAZIONI,
MA L'OBBEDIENZA.
CON QUESTO MI DAI UNA GRANDE GLORIA
ED ACQUISTI DEI MERITI PER TE".

venerdì 9 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 8 ♥


LA VISITA DELLA MADONNA

Nella notte mi fece visita la Madonna
con in braccio il Bambino Gesù.

La mia anima fu piena di gioia e dissi:
"O Maria, Madre mia, lo sai quanto terribilmente soffro?".

E la Madonna mi rispose:
"Lo so quanto soffri, ma non temere,
io partecipo e parteciperò sempre alla tua sofferenza".

Sorrise amabilmente e scomparve.

Immediatamente nella mia anima ritornò la forza e tanto coraggio.

giovedì 8 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 7 ♥


LA VISIONE DEL PURGATORIO

In quel tempo domandai al Signore Gesù:
"Per chi ancora devo pregare?".
Gesù mi rispose che la notte seguente
m'avrebbe fatto conoscere per chi dovevo pregare.

Vidi l'Angelo Custode, che mi ordinò di seguirlo.

In un momento mi trovai in un luogo nebbioso,
invaso dal fuoco e, in esso, una folla enorme di anime sofferenti.

Queste anime pregano con grande fervore,
ma senza efficacia per se stesse:
soltanto noi le possiamo aiutare.

Le fiamme che bruciavano loro, non mi toccavano.

Il mio Angelo Custode non mi abbandonò un solo istante.

E chiesi a quelle anime quale fosse il loro maggior tormento.
Ed unanimemente mi risposero
che il loro maggior tormento è l'ardente desiderio di Dio.

Scorsi la Madonna che visitava le anime del Purgatorio.
Le anime chiamano Maria « Stella del Mare ».
Ella reca loro refrigerio.

Avrei voluto parlare più a lungo con loro,
ma il mio Angelo Custode mi fece cenno d'uscire.
Ed uscimmo dalla porta di quella prigione di dolore.

Udii nel mio intimo una voce che disse:
"La Mia Misericordia non vuole questo, ma lo esige la giustizia".

Da allora sono in rapporti più stretti
 con le anime sofferenti del Purgatorio.
 

martedì 6 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 6 ♥


Mi rivolsi allora verso Dio
con tutta la mia anima assetata di Lui.
Fu durante l'ottava del Corpus Domini.
Dio inondò l'anima mia di una luce interiore tale
da farmeLo riconoscere più profondamente
come il sommo bene e la suprema bellezza.

Compresi quanto Dio mi amasse:
dall'eternità il suo amore per me!

Fu durante i vespri;
con le parole semplici che mi sgorgavano dal cuore,
feci a Dio voto di castità perpetua.
Da quel momento provai una maggiore intimità con Dio,
mio Sposo;
da quel momento costruii nel mio cuore
una celletta dove m'incontravo sempre con Gesù.
Venne finalmente il momento in cui s'aprì per me
la porta del convento.

lunedì 5 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 5 ♥


Quando mi venne incontro la Madre Superiora,
l'attuale M. Generale Suor Michaela,
dopo un breve colloquio mi disse
di andare dal Padrone di casa
e domandargli se mi accoglieva.

Capii subito che dovevo chiederlo al Signore Gesù.
Tutta felice mi recai in cappella e chiesi a Gesù:
« Padrone di questa casa, sei disposto ad accettarmi?
Una delle suore di qui m'ha mandata da Te con tale domanda».
Immediatamente udii questa voce:
« Ti accolgo; sei nel Mio Cuore ».

Quando tornai dalla cappella,
la Madre Superiora mi chiese prima di tutto:
« Ebbene, il Signore ti ha accettata? ».
« Si », le risposi.
Ed essa: « Se ti ha accettata il Signore, t'accetterò anch'io ».

Fu così ch'io venni ammessa in convento.

domenica 4 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 4 ♥


Varsavia, I.VIII.1925 L'INGRESSO IN CONVENTO.

Fin dall'età di sette anni avvertii la suprema chiamata di Dio,
la grazia della vocazione alla vita religiosa.
A sette anni intesi per la prima volta
la voce di Dio nella mia anima,
cioè la chiamata ad una vita più perfetta,
ma non sempre ubbidii alla voce della grazia.
Non incontrai nessuno che mi chiarisse queste cose.

Diciottesimo anno di vita;
insistente richiesta ai genitori del permesso di entrare in convento;
rifiuto categorico dei genitori.
Dopo tale rifiuto mi diedi alle vanità della vita,
non rivolgendo alcuna attenzione alla voce della grazia,
sebbene l'anima mia non trovasse soddisfazione in nulla.
Il richiamo continuo della grazia era per me un gran tormento,
però cercavo di soffocarlo con i passatempi.
Evitavo d'incontrarmi con Dio intimamente
e con tutta l'anima mi rivolgevo verso le creature.

Ma fu la grazia di Dio ad avere il sopravvento nella mia anima.

Una volta ero andata ad un ballo con una delle mie sorelle.
Quando tutti si divertivano moltissimo,
l'anima mia cominciò a provare intimi tormenti.
Al momento in cui cominciai a ballare,
scorsi improvvisamente Gesù accanto a me,
Gesù flagellato, spogliato delle vesti, tutto coperto di ferite,
che mi disse queste parole:
« Quanto tempo ancora ti dovrò sopportare?
Fino a quando mi ingannerai?».
All'istante si spense l'allegro suono della musica;
scomparve dalla mia vista la compagnia in cui mi trovavo.
Rimanemmo soli Gesù e io.

Mi sedetti accanto alla mia cara sorella,
facendo passare per un mal di testa
quanto era accaduto dentro di me.
Poco dopo abbandonai la compagnia e la sorella
senza farmi scorgere
e andai nella cattedrale di S. Stanislao Kostka.
Era quasi buio. Nella cattedrale c'erano poche persone.
Senza badare affatto a quanto accadeva intorno,
mi prostrai, le braccia stese, davanti al SS.mo Sacramento
e chiesi al Signore che si degnasse di farmi conoscere
ciò che dovevo fare.
Udii allora queste parole:
« Parti immediatamente per Varsavia; là entrerai in convento ».

Mi alzai dalla preghiera,
andai a casa e sbrigai le cose indispensabili.
Come potei, misi al corrente mia sorella
di quello che era avvenuto nella mia anima,
le chiesi di salutare i genitori e così, con un solo vestito,
senza nient'altro, arrivai a Varsavia.
Quando scesi dal treno
e vidi che ciascuno andava per la sua strada,
fui presa dalla paura: che fare?
ove rivolgermi, dal momento che non conoscevo nessuno?
E dissi alla Madre di Dio: « Maria, fammi strada, guidami Tu! ».
Immediatamente udii dentro di me queste parole:
di andare fuori dalla città in un villaggio,
dove avrei trovato un alloggio sicuro per la notte.
Feci così, e trovai tutto come la Madre di Dio mi aveva detto.

* "GESU', CONFIDO IN TE" - FILES AUDIO *


Cliccando sul link
http://it.gloria.tv/?media=259746
potrai ascoltare la prima di cinque trasmissioni
dedicate alle forme di culto alla Divina Misericordia.

In questa prima trasmissione:
"L'immagine di Gesù Misericordioso",
mostrata in visione a Santa Faustina Kowalska
il 22 febbraio 1931.
Storia e riflessioni tratte dal Diario
della grande mistica polacca.

I temi delle altre trasmissioni:
II - La Coroncina alla Divina Misericordia
III - La Novena alla Divina Misericordia
IV - La Festa della Misericordia
V - Giovanni Paolo II: il Pontefice della Misericordia.

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 3 ♥


 Sii adorata, o Santissima Trinità, ora e in ogni tempo.
Sii adorata in tutte le Tue opere e in tutte le Tue creature.
Ammirata ed esaltata la grandezza della Tua Misericordia, o Dio.

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 2 ♥


O Re di Misericordia, guida la mia anima!

O grande Divin Sacramento,
Che nascondi il mio Dio,
O Gesù, resta con me ogni momento,
Ed il mio cuore non sarà preso dal timore.

sabato 3 marzo 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 1 ♥


O Amore Eterno, ordini di dipingere la Tua santa immagine
E ci sveli la fonte inconcepibile della Misericordia.
Tu benedici chi si avvicina ai Tuoi raggi,
Ed all'anima nera dai il candore della neve.

O Gesù dolce, hai eretto qui il trono della Tua Misericordia,
Per aiutare i peccatori e ridar loro la gioia.
Dal Tuo Cuore squarciato, come da limpida fonte,
Sgorga il conforto per le anime ed i cuori contriti.

Erompe senza posa dal cuore degli uomini
L'onore e la gloria per questa Immagine.
Ogni cuore inneggi alla Divina Misericordia
In ogni momento e nei secoli dei secoli.

Dio Mio

Se guardo verso il futuro, m'investe la paura,
Ma perché inoltrarsi nel futuro?
Mi è cara soltanto l'ora presente,
Perché il futuro forse non albergherà nella mia anima.

Il tempo passato non è in mio potere
Per cambiare, correggere od aggiungere qualche cosa.

Né i sapienti, né i profeti han potuto far questo.
Affidiamo pertanto a Dio ciò che appartiene al passato.

O momento presente, tu mi appartieni completamente,
Desidero utilizzarti per quanto è in mio potere,
E nonostante io sia piccola e debole,
Mi dai la grazia della tua onnipotenza.

Perciò, confidando nella Tua Misericordia,
Avanzo nella vita come un bambino,
Ed ogni giorno Ti offro il mio cuore
Infiammato d'amore per la Tua maggior gloria.