“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


venerdì 27 aprile 2012

♥ Il diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 24 ♥


LA NOVENA PER LA PATRIA

Una volta udii nel mio intimo questa voce:
« Fa' una novena per la Patria.
La novena consisterà nelle litanie dei Santi.
Chiedi il permesso al confessore ».
Durante la successiva confessione ottenni il permesso
e la sera iniziai subito la novena.

Verso la fine delle litanie
vidi un grande chiarore ed in esso Dio Padre.
Fra quel chiarore e la terra vidi Gesù inchiodato sulla croce
in modo tale che Iddio, volendo guardare sulla terra,
doveva guardare attraverso le Piaghe di Gesù.
E compresi che per riguardo di Gesù Iddio benediva la terra...
 

lunedì 23 aprile 2012

♥ Il diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 23 ♥


LE PREGHIERE DI SANTA FAUSTINA
PER UN'ANIMA DEL PURGATORIO

Una volta di notte venne a trovarmi una delle nostre suore,
che era morta due mesi prima.
Era una suora del primo coro.
La vidi in uno stato spaventoso: tutta avvolta dalle fiamme,
con la faccia dolorosamente stravolta.
L'apparizione durò un breve momento e scomparve.
I brividi trapassarono la mia anima,
ma pur non sapendo dove soffrisse,
se in purgatorio o all'inferno,
raddoppiai in ogni caso le mie preghiere per lei.

La notte seguente venne di nuovo
ed era in uno stato ancora più spaventoso,
tra fiamme più fitte, sul suo volto era evidente la disperazione.
Rimasi molto sorpresa di vederla in condizioni più orribili,
dopo le preghiere che avevo offerto per lei e le chiesi:
« Non ti hanno giovato per nulla le mie preghiere? ».
Mi rispose che le mie preghiere non le erano servite a nulla
e che niente poteva aiutarla.
Domandai: « E le preghiere fatte per te da tutta la Congregazione,
anche quelle non ti hanno giovato niente? ».
Mi rispose: « Niente.
Quelle preghiere sono andate a profitto di altre anime ».

E io le dissi: «Se le mie preghiere non le giovano per niente,
la prego di non venire da me ».
E scomparve immediatamente.
Io però non cessai di pregare.
Dopo un certo tempo venne di nuovo da me di notte,
ma in uno stato diverso.
Non era tra le fiamme come prima ed il suo volto era raggiante,
gli occhi brillavano di gioia
e mi disse che avevo il vero amore per il prossimo,
che molte altre anime
avevano avuto giovamento dalle mie preghiere
e mi esortò a non cessare di pregare
per le anime sofferenti nel purgatorio
e mi disse che essa non sarebbe rimasta a lungo in purgatorio.
I giudizi di Dio sono veramente misteriosi!

domenica 22 aprile 2012

♥ Il diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 22 ♥


Le sofferenze sono una grande grazia.
Attraverso la sofferenza
l'anima diviene simile al Salvatore;
nella sofferenza l'amore si cristallizza:
maggiore è la sofferenza,
più puro diviene l'amore. 

domenica 15 aprile 2012

* "GESU', CONFIDO IN TE" - FILES AUDIO *

Cliccando sul link
http://it.gloria.tv/?media=279372
potrai ascoltare la quarta di cinque trasmissioni
dedicate alle forme di culto alla Divina Misericordia.

Tema: "La Festa della Misericordia".

I temi delle altre trasmissioni:
I - L'immagine di Gesù Misericordioso
II - La Coroncina alla Divina Misericordia
III - La Novena alla Divina Misericordia
V - Giovanni Paolo II: il Pontefice della Misericordia

sabato 14 aprile 2012

15 APRILE 2012: FESTA DELLA MISERICORDIA


Prepariamo i nostri cuori alla Domenica della Divina Misericordia,
che quest'anno è celebrata dalla Chiesa Cattolica il 15 aprile!

E' un giorno di grande grazia e grazie ♥
Se desideri saperne qualcosa in più, clicca qui sopra!

In unione di preghiera
nei tre Sacri Cuori di Gesù, Maria e Giuseppe,
insondabile abisso di Misericordia!

Santa Festa a tutti!!!

venerdì 13 aprile 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 21 ♥


O mio Gesù, Tu sei la vita della mia vita.

Tu sai bene che non desidero nient'altro
all'infuori della gloria del tuo Nome
e che le anime conoscano la tua bontà.

Dal momento in cui mi hai permesso, o Gesù,
di immergere lo sguardo della mia anima in Te,
riposo e non desidero nient'altro.

Ho trovato la mia destinazione
nel momento in cui la mia anima è annegata in Te,
unico oggetto del mio amore.

Tutto è nulla se lo si confronta con Te.

Le sofferenze, le contrarietà,
le umiliazioni, gli insuccessi,
i sospetti che gravano su di me,
sono fuscelli che ravvivano il mio amore verso di Te, o Gesù.

O Gesù, Tu solo sei la mia ricompensa,
Tu mi basti, o Tesoro del mio cuore!
  

mercoledì 11 aprile 2012

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 20 ♥


IL VIGORE DELLO SPIRITO SANTO
L'ABISSO DELLA MISERICORDIA

Le sofferenze e le contrarietà
all'inizio della vita religiosa mi avevano spaventata
e mi avevano tolto il coraggio. 

 Per questo pregavo continuamente
perché Gesù mi rendesse più forte
e mi concedesse il vigore del suo Santo Spirito,
per poter adempiere in tutto la sua santa Volontà,
poiché fin dall'inizio conoscevo
e conosco tuttora la mia debolezza.
So bene chi sono da me stessa,
poiché Gesù ha svelato agli occhi della mia anima
tutto l'abisso della mia miseria
e pertanto mi rendo conto perfettamente
che tutto quello che c'è di buono nella mia anima
è soltanto frutto della sua santa grazia.

La consapevolezza della mia miseria
mi fa conoscere in pari tempo 
l'abisso della tua Misericordia.

Nella mia vita interiore
guardo con un occhio verso l'abisso di miseria e di abiezione
che sono io,
e con l'altro occhio verso l'abisso della tua Misericordia, o Dio.
 

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI GLORIOSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska
1. La Resurrezione di Gesù.
“O mio Gesù, fra tante miserie della vita,
Tu m’illumini come una stella 
e mi difendi dal naufragio,
e benché la mia miseria sia tanto grande,
confido molto nella potenza
della tua Misericordia...
O mio Gesù, circondata da molti pericoli,
avanzo nella vita
con un grido di gioia ed a fronte alta,
perché contro il tuo Cuore pieno d’amore, o Gesù, s’infrangono tutti i nemici
e si disperdono le tenebre”.

2. L’Ascensione di Gesù al Cielo.
“Non so, Signore, a che ora verrai,
perciò vigilo continuamente
e sto in ascolto...
La vita sulla Terra è un’agonia continua,
mentre il mio cuore sente
di esser creato per grandi altezze
e non l’attirano i bassipiani di questa vita,
poiché la mia patria è il Cielo.
Questa è la mia fede incrollabile”.

3. La discesa dello Spirito Santo su Maria
e sugli Apostoli riuniti in preghiera
nel Cenacolo.
“Mi sono immersa nella preghiera,
affidandomi alla speciale protezione della Madonna.
Essa sola è sempre con me
ed Essa, come una buona Madre,
segue tutte le mie vicende ed i miei sforzi...
O Spirito di Dio,
Spirito di verità e di luce,
dimora in me stabilmente
con la tua divina grazia,
il tuo soffio disperda le tenebre!”.

4. L’assunzione in Cielo di Maria in anima e corpo.
“Vidi la Madonna che piangeva
a calde lacrime
e ci metteva al riparo
da un tremendo castigo di Dio.
Iddio voleva colpirci con un terribile castigo,
ma non poté perché la Madonna ci protesse...
Se non ci fosse stata la Madonna,
a ben poco sarebbero serviti i nostri sforzi”.

5. L’incoronazione in Cielo di Maria
e la gloria degli Angeli e dei Santi.
“Vidi la Madonna col Bambino Gesù in braccio.
Non mi stancavo di ammirare la sua bellezza.
Sentii alcune parole:
- Io sono non solo la Regina del Cielo,
ma anche la Madre della Misericordia
e la Madre tua”.


S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI GLORIOSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska

1. La Resurrezione di Gesù.
“Tutto ha termine in questa valle di lacrime.
Finiranno le lacrime, cesseranno i dolori.
Solo una cosa non finirà: l’amore per Te, o Signore”.

2. L’Ascensione di Gesù al Cielo.
“Oggi in spirito sono stata in Paradiso
e ho visto l’inconcepibile bellezza e felicità
che ci attende dopo la morte.
Ho visto come tutte le creature
rendono incessantemente onore e gloria a Dio.
Ho visto quanto è grande la felicità in Dio,
che si riversa su tutte le creature, rendendole felici…
Comprendo ora San Paolo che ha detto:
- Occhio non vide, né orecchio udì,
né mai entrò nel cuore d’uomo
ciò che Dio prepara per coloro che Lo amano”.

3. La discesa dello Spirito Santo su Maria
e sugli Apostoli riuniti in preghiera nel Cenacolo.
“Lo Spirito Santo non parla alle anime distratte e ciarliere,
ma per mezzo delle sue tacite ispirazioni
parla alle anime raccolte, alle anime silenziose…
Una bocca silenziosa è oro puro
e dà testimonianza della santità interiore”.

4. L’assunzione in Cielo di Maria in anima e corpo.
“Vidi la Madonna tra cielo e terra, in una veste chiara.
Pregava con le mani giunte sul petto
e lo sguardo rivolto al cielo
e dal suo Cuore uscivano dei raggi di fuoco,
alcuni dei quali erano diretti verso il cielo,
mentre gli altri coprivano la nostra terra…
O dolce Madre del Signore, su Te modello la mia vita,
Tu sei per me un’aurora radiosa,
estasiata mi immergo tutta in Te…
Tu mi insegni ad amare il Signore nelle tempeste,
Tu il mio scudo e la mia difesa dai nemici”.

5. L’incoronazione in Cielo di Maria
e la gloria degli Angeli e dei Santi.
“Fin dal mattino
ho avvertito la vicinanza della Madre SS.ma.
Durante la santa Messa l’ho vista così splendente e bella,
che non ho parole per poter esprimere
almeno in piccola parte la sua bellezza.
Era tutta bianca, cinta da una sciarpa azzurra;
anche il manto azzurro, la corona sul capo
e da tutta la sua persona
s’irradiava uno splendore inconcepibile.
Disse: - Sono la Regina del Cielo e della terra,
ma soprattutto la vostra Madre”.


martedì 10 aprile 2012

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI GLORIOSI


Meditazioni tratte dal Magistero di Papa Giovanni Paolo II 

1. La Resurrezione di Gesù.
“Pace a voi! Gesù ci rivolge quest’oggi
quest’augurio di speranza e di gioia.
Ci dona la sua pace, mostrando i segni
della dolorosa Passione.
E dalle sue mani trafitte, dal suo costato perforato
sgorga per l’umanità intera
il dono prezioso della pace
e della Divina Misericordia”.

2. L’Ascensione di Gesù al Cielo.
“La vita terrena di Cristo
si è conclusa col suo ritorno al Padre
il giorno dell’Ascensione.
Il nostro cuore ardente lo segue lassù,
dov’Egli è salito a prepararci un posto...
Gesù, confido in Te!
Questa preghiera ben esprime l’atteggiamento
con cui vogliamo abbandonarci fiduciosi
nelle tue mani, o Signore,
nostro unico Salvatore”.


3. La discesa dello Spirito Santo su Maria
e sugli Apostoli riuniti in preghiera nel Cenacolo.
“È lo Spirito Santo che ci conduce
sulle vie della Divina Misericordia...
Dall’inizio della sua esistenza,
la Chiesa predica la Misericordia di Dio,
pegno di speranza e fonte di salvezza per l’uomo.
Sembra, tuttavia, che oggi è particolarmente chiamata
ad annunciare al mondo questo messaggio...
Sovente l’uomo vive come se Dio non esistesse,
e perfino mette se stesso al posto di Dio...
In vari modi tenta di far tacere
la voce di Dio nel cuore degli uomini...
Bisogna far risuonare il messaggio dell’amore misericordioso
con nuovo vigore!
Il mondo ha bisogno di quest’amore.
È giunta l’ora  in cui il messaggio della Divina Misericordia
riversi nei cuori la speranza
e diventi scintilla di una nuova civiltà:
della civiltà dell’amore”.
4. L’assunzione in Cielo di Maria in anima e corpo.
“Alla Madonna chiediamo di accendere nei cuori
la scintilla della grazia di Dio,
aiutandoci a trasmettere al mondo
il fuoco della Divina Misericordia.
Sia Maria ad ottenere per tutti
il dono dell’unità e della pace:
l’unità della fede, l’unità delle famiglie;
la pace dei cuori, la pace delle nazioni e del mondo,
in attesa del ritorno glorioso di Cristo!”.

5. L’incoronazione in Cielo di Maria
e la gloria degli Angeli e dei Santi.
“Madre della Misericordia, noi ti invochiamo!
Rivolgi a noi lo sguardo,
gli occhi tuoi misericordiosi,
ottienici quello di cui i Tuoi figli hanno più bisogno!
A Te affido le sorti della Chiesa;
in Te confido e a Te ancora una volta dichiaro:
- Totus Tuus, Maria! Totus Tuus!”.

domenica 8 aprile 2012

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI



Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska
1. L’orazione di Gesù nell’orto degli ulivi.
“Mi disse Gesù:
- Mia discepola, abbi un grande amore
per coloro che ti fanno soffrire,
fa’ del bene a coloro che ti odiano”.
 
2. La flagellazione di Gesù alla colonna.
Gesù si è presentato improvvisa­mente davanti a me
coperto di piaghe su tutto il cor­po,
con gli occhi inondati di sangue e di lacrime,
col volto deturpato...
D’un tratto il Signore mi ha detto:
- La sposa deve essere simile al suo Sposo.
Compresi queste parole fino in fondo.
Qui non c’è possibilità di al­cun dubbio.
La mia somiglianza con Gesù
deve avvenire attraverso la sofferenza e l’umiltà”.

3. La coronazione di spine
e la condanna a morte di Gesù.
“I carnefici presero il Signore e gli tolsero la veste,
che si era già attaccata alle piaghe.
Mentre gliela toglievano,
le sue piaghe si riaprirono.
Poi buttarono addosso al Signore
un mantello rosso, sporco e stracciato.
Ordinarono al Signore di sedersi su un pezzo di trave,
mentre veniva intrecciata una corona di spine,
con la quale cinsero la sacra testa”.
 
4. La salita di Gesù al Calvario carico della croce.
“Vidi la Santissima Vergine,
indicibilmente bella,
che si avvicinò a me,
mi strinse a sé e mi disse queste parole:
- Sii coraggiosa; non temere gli ostacoli,
ma considera attentamente la Passione di mio Figlio
ed in questo modo vincerai”.
 
5. La crocifissione e morte di Gesù.
“Vidi Gesù Crocifisso che mi guardava
e disse: - Ho sete.
Ad un tratto vidi che dal suo costato
uscirono gli stessi due raggi che sono nell’im­magine.
O Sorgente di Vita, insondabile Misericordia divina,
abbraccia il mondo intero e riversati sopra di noi!”. 

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska 

 1. L’orazione di Gesù nell’orto degli ulivi.
“Udii nell’anima queste parole:
- Entrato in agonia, Gesù pregava con maggiore intensità.
Conobbi allora come la nostra salvezza
dipenda proprio da una preghiera tanto faticosa.
Non c’è anima esonerata dal pregare,
perché è attraverso la preghiera che discendono le grazie.
Con la preghiera si può affrontare qualsiasi genere di lotta”.
 

2. La flagellazione di Gesù alla colonna.
“Quando medito la Passione del Redentore,
lo vedo spesso sotto l’aspetto che ebbe dopo la flagellazione.
Mi domando da dove possa essere venuta
tanta malvagità contro di Lui.
Fu il peccato che la produsse.
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del Giudizio,
con questo Gesù che state ora flagellando?
Vedo il sangue colare verso terra
e la carne staccarsi via a brandelli;
noto sul dorso ben visibili le sue ossa scarnificate.
Gesù geme sommessamente e respira con affanno”.
 

3. La coronazione di spine e la condanna a morte di Gesù.
“Meditavo la crudele Passione di Gesù.
Compresi che le mie sofferenze sono nulla in paragone con le sue
e che sono proprio le mie mancanze
ad aver causato l’atrocità di quella sua Passione”.

4. La salita di Gesù al Calvario carico della croce.
“La sofferenza è il più grande tesoro della terra:
l’anima ne viene purificata...
Verrà il giorno in cui conosceremo quanto valga aver sofferto…
Se l’anima sofferente sapesse quanto Dio la ama,
morirebbe di gioia”.

5. La crocifissione e morte di Gesù.
“Vidi Gesù crocifisso.
Egli parlò: - Sappi che il tuo dovere quotidiano,
accettato con assoluta sottomissione al mio volere,
conduce in Paradiso molte anime.
Quando ti sembrerà che la fatica vada al di là delle tue forze,
fissa il tuo sguardo su ciò che io ho sofferto”.

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska

1. L’orazione di Gesù nell’orto degli ulivi.
“O Gesù, quanto sono poche le anime
che ti comprendono nel tuo martirio d’amore!
Felice l’anima che ha capito l’amore del Cuore di Gesù!”.
 

2. La flagellazione di Gesù alla colonna.
“Vidi Gesù che veniva flagellato. Che supplizio inimmaginabile!
Il suo sangue colava per terra
ed egli emetteva flebili lamenti e sospiri”.

3. La coronazione di spine e la condanna a morte di Gesù.
“I carnefici ridevano di Lui,
gli sputavano in faccia,
gli procuravano dolore dandogli pugni,
gli coprivano il volto e lo schiaffeggiavano.
Gesù sopportò tutto in silenzio”.

4. La salita di Gesù al Calvario carico della croce.
“Gesù mi disse:
- Non aver paura delle sofferenze! Io sono con te.
Quanto più ami la sofferenza,
tanto più puro sarà il tuo amore verso di me”.

5. La crocifissione e morte di Gesù.
“Vidi Gesù inchiodato sulla Croce che mi disse:
- Vedi quelle anime
che sono simili a me nella sofferenza e nel disprezzo?
Le stesse saranno simili a me anche nella gloria”.

mercoledì 4 aprile 2012

* "GESU', CONFIDO IN TE" - FILES AUDIO *


Cliccando sul link
http://it.gloria.tv/?media=275152
potrai ascoltare la terza di cinque trasmissioni
dedicate alle forme di culto alla Divina Misericordia.

Tema: "La Novena alla Divina Misericordia".

I temi delle altre trasmissioni:
I - L'immagine di Gesù Misericordioso
II - La Coroncina alla Divina Misericordia
IV - La Festa della Misericordia
V - Giovanni Paolo II: il Pontefice della Misericordia