“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


domenica 8 aprile 2012

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska 

 1. L’orazione di Gesù nell’orto degli ulivi.
“Udii nell’anima queste parole:
- Entrato in agonia, Gesù pregava con maggiore intensità.
Conobbi allora come la nostra salvezza
dipenda proprio da una preghiera tanto faticosa.
Non c’è anima esonerata dal pregare,
perché è attraverso la preghiera che discendono le grazie.
Con la preghiera si può affrontare qualsiasi genere di lotta”.
 

2. La flagellazione di Gesù alla colonna.
“Quando medito la Passione del Redentore,
lo vedo spesso sotto l’aspetto che ebbe dopo la flagellazione.
Mi domando da dove possa essere venuta
tanta malvagità contro di Lui.
Fu il peccato che la produsse.
O poveri peccatori, come vi incontrerete, nel giorno del Giudizio,
con questo Gesù che state ora flagellando?
Vedo il sangue colare verso terra
e la carne staccarsi via a brandelli;
noto sul dorso ben visibili le sue ossa scarnificate.
Gesù geme sommessamente e respira con affanno”.
 

3. La coronazione di spine e la condanna a morte di Gesù.
“Meditavo la crudele Passione di Gesù.
Compresi che le mie sofferenze sono nulla in paragone con le sue
e che sono proprio le mie mancanze
ad aver causato l’atrocità di quella sua Passione”.

4. La salita di Gesù al Calvario carico della croce.
“La sofferenza è il più grande tesoro della terra:
l’anima ne viene purificata...
Verrà il giorno in cui conosceremo quanto valga aver sofferto…
Se l’anima sofferente sapesse quanto Dio la ama,
morirebbe di gioia”.

5. La crocifissione e morte di Gesù.
“Vidi Gesù crocifisso.
Egli parlò: - Sappi che il tuo dovere quotidiano,
accettato con assoluta sottomissione al mio volere,
conduce in Paradiso molte anime.
Quando ti sembrerà che la fatica vada al di là delle tue forze,
fissa il tuo sguardo su ciò che io ho sofferto”.

Nessun commento:

Posta un commento