“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


lunedì 21 marzo 2016

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 67 ♥

PREGHIERA 
PER CHIEDERE LA GRAZIA 
DI ESSERE MISERICORDIOSI

Per ogni volta che il mio petto respira, 
per ogni volta che batte il mio cuore, 
per ogni volta che pulsa 
il sangue nel mio organismo, 
per altrettante migliaia di volte 
desidero esaltare la Tua Misericordia, 
o Trinità Santissima. 

Desidero trasformarmi tutta 
nella Tua Misericordia 
ed essere il riflesso vivo di Te, o Signore. 

Che il più grande attributo di Dio,
cioè la Sua incommensurabile Misericordia, 
giunga al mio prossimo 
attraverso il mio cuore e la mia anima. 

Aiutami, o Signore, 
a far sì che i miei occhi siano misericordiosi, 
in modo che io non nutra mai sospetti 
e non giudichi sulla base di apparenze esteriori, 
ma sappia scorgere ciò che c'è di bello 
nell'anima del mio prossimo 
e gli sia di aiuto. 

Aiutami a far sì che il mio udito sia misericordioso, 
che mi chini sulle necessità del mio prossimo,
che le mie orecchie non siano indifferenti 
ai dolori ed ai gemiti del mio prossimo. 

Aiutami, o Signore, 
a far sì che la mia lingua sia misericordiosa 
e non parli mai sfavorevolmente del prossimo, 
ma abbia per ognuno 
una parola di conforto e di perdono. 

Aiutami, o Signore, 
a far sì che le mie mani siano misericordiose 
e piene di buone azioni, 
in modo che io sappia fare unicamente 
del bene al prossimo 
e prenda su di me i lavori più pesanti e più penosi. 

Aiutami a far sì che i miei piedi siano misericordiosi, 
in modo che io accorra sempre 
in aiuto del prossimo, 
vincendo la mia indolenza e la mia stanchezza. 
Il mio vero riposo 
sta nella disponibilità verso il prossimo. 

Aiutami, Signore, 
a far sì che il mio cuore sia misericordioso, 
in modo che partecipi 
a tutte le sofferenze del prossimo. 

A nessuno rifiuterò il mio cuore. 

Mi comporterò sinceramente 
anche con coloro di cui so abuseranno della mia bontà, 
mentre io mi rifugerò 
nel Misericordiosissimo Cuore di Gesù. 

Non parlerò delle mie sofferenze. 

Alberghi in me la Tua Misericordia, 
o mio Signore. 

Tu Stesso mi ordini di esercitarmi 
nei tre gradi della misericordia. 
Primo: l'opera di misericordia 
di qualunque genere essa sia. 
Secondo: la parola misericordiosa; 
se non potrò con l'azione 
lo farò con la parola. 
Il terzo grado è la preghiera. 
Se non potrò dimostrare 
la mia misericordia né con l'azione, 
né con la parola, 
posso sempre farlo con la preghiera. 
La preghiera l'estenderò anche là, 
dove non posso giungere fisicamente.

O Gesù mio, trasformarmi in Te Stesso 
poiché Tu puoi fare tutto. 

♥ Il Diario di Santa Faustina Kowalska ♥ 66 ♥


PREGHIERA A MARIA SS.

O Maria, Vergine Immacolata, 
puro cristallo per il mio cuore, 
Tu sei la mia forza, o àncora potente, 
Tu sei lo scudo e la difesa dei deboli cuori. 

O Maria, Tu sei pura ed impareggiabile, 
Vergine e Madre insieme. 

Tu sei bella come il sole, 
senza alcuna macchia, 
nulla è paragonabile 
all'immagine della Tua anima. 

La Tua bellezza ha affascinato il Tre volte Santo, 
sceso dal cielo, 
abbandonando il trono della Sua sede eterna, 
e prese corpo e sangue dal Tuo cuore, 
nascondendosi per nove mesi 
nel cuore della Vergine. 

O Madre, o Vergine, 
nessuno riesce a comprendere 
che l'immenso Iddio diventa uomo,
solo per amore 
e per la Sua insondabile Misericordia. 

Per merito Tuo, o Madre, 
vivremo con Lui in eterno. 

O Maria, Vergine Madre e Porta del cielo, 
attraverso Te ci è venuta la salvezza, 
ogni grazia sgorga per noi dalle Tue mani 
e solo la Tua fedele imitazione 
mi farà santa. 

O Maria, o Vergine, 
o Giglio più bello, 
il Tuo Cuore è stato il primo tabernacolo 
per Gesù sulla terra, 
perché la Tua umiltà è stata la più profonda 
e per questo sei stata innalzata 
sopra i cori degli angeli e sul santi. 

O Maria, dolce Madre mia, 
affido a Te l'anima, il corpo ed il mio povero cuore. 

Sii la Guardiana della mia vita 
e soprattutto nell'ora della morte, 
nell'ultima battaglia. 

G.M.G. 

Gesù confido in Te.