“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


mercoledì 11 aprile 2012

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI GLORIOSI


Meditazioni tratte dal Diario di Santa Faustina Kowalska

1. La Resurrezione di Gesù.
“Tutto ha termine in questa valle di lacrime.
Finiranno le lacrime, cesseranno i dolori.
Solo una cosa non finirà: l’amore per Te, o Signore”.

2. L’Ascensione di Gesù al Cielo.
“Oggi in spirito sono stata in Paradiso
e ho visto l’inconcepibile bellezza e felicità
che ci attende dopo la morte.
Ho visto come tutte le creature
rendono incessantemente onore e gloria a Dio.
Ho visto quanto è grande la felicità in Dio,
che si riversa su tutte le creature, rendendole felici…
Comprendo ora San Paolo che ha detto:
- Occhio non vide, né orecchio udì,
né mai entrò nel cuore d’uomo
ciò che Dio prepara per coloro che Lo amano”.

3. La discesa dello Spirito Santo su Maria
e sugli Apostoli riuniti in preghiera nel Cenacolo.
“Lo Spirito Santo non parla alle anime distratte e ciarliere,
ma per mezzo delle sue tacite ispirazioni
parla alle anime raccolte, alle anime silenziose…
Una bocca silenziosa è oro puro
e dà testimonianza della santità interiore”.

4. L’assunzione in Cielo di Maria in anima e corpo.
“Vidi la Madonna tra cielo e terra, in una veste chiara.
Pregava con le mani giunte sul petto
e lo sguardo rivolto al cielo
e dal suo Cuore uscivano dei raggi di fuoco,
alcuni dei quali erano diretti verso il cielo,
mentre gli altri coprivano la nostra terra…
O dolce Madre del Signore, su Te modello la mia vita,
Tu sei per me un’aurora radiosa,
estasiata mi immergo tutta in Te…
Tu mi insegni ad amare il Signore nelle tempeste,
Tu il mio scudo e la mia difesa dai nemici”.

5. L’incoronazione in Cielo di Maria
e la gloria degli Angeli e dei Santi.
“Fin dal mattino
ho avvertito la vicinanza della Madre SS.ma.
Durante la santa Messa l’ho vista così splendente e bella,
che non ho parole per poter esprimere
almeno in piccola parte la sua bellezza.
Era tutta bianca, cinta da una sciarpa azzurra;
anche il manto azzurro, la corona sul capo
e da tutta la sua persona
s’irradiava uno splendore inconcepibile.
Disse: - Sono la Regina del Cielo e della terra,
ma soprattutto la vostra Madre”.


Nessun commento:

Posta un commento