“Sono Re di Misericordia…
Con la mia Misericordia inseguo i peccatori
su tutte le loro strade ed il mio Cuore gioisce quando essi ritornano da me.
Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il mio Cuore
e sono lieto per il loro ritorno…
Dì ai peccatori che li attendo sempre,
sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per me”

(Parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska)





Un blog dedicato alla Divina Misericordia
e donato al Pontefice che più ne favorì il culto: Giovanni Paolo II.

Nelle pagine a destra sono elencate le forme di culto alla Divina Misericordia.
Nei posts troverai piccoli brani tratti dal Diario di Santa Faustina Kowalska.
Benvenuto/a!


mercoledì 21 settembre 2016

S. ROSARIO MEDITATO - MISTERI DOLOROSI



Meditazioni tratte dal Diario di santa Faustina Kowalska.


1. L’agonia di Gesù nel Getsemani.

“O Gesù, 
hai affrontato per noi 
una Passione tanto tremenda,
unicamente per amore... 
La giustizia del Padre tuo 
sarebbe stata appagata 
da un tuo unico sospiro 
e tutto il tuo annientamento 
è opera esclusivamente della tua Misericordia 
e di un inconcepibile amore” .

2. La flagellazione di Gesù alla colonna.

“I carnefici si allontanarono da Gesù, 
e si avvicinarono per flagellarlo altri uomini, 
che presero la sferza 
e sferzarono il Signore senza misericordia. 
Erano sacerdoti, religiosi e religiose,
laici di diversa età e condizione; 
tutti scaricarono il loro veleno
sull’innocente Gesù... 

Quando lo flagellarono i carnefici, 
Gesù taceva e guardava lontano; 
ma quando lo flagellarono 
le anime che ho menzionato sopra, 
Gesù chiuse gli occhi 
e dal suo Cuore uscì un gemito represso,
ma tremendamente doloroso. 

Ed il Signore mi fece conoscere nei particolari 
l’enorme malvagità 
di quelle anime ingrate: 
«Vedi, questo è un supplizio 
peggiore della mia morte»... 

O poveri peccatori, 
come vi incontrerete, 
nel giorno del Giudizio, 
con questo Gesù che state ora flagellando?”.

3. La coronazione di spine 
e la condanna a morte di Gesù.

“Vuoi essere 
una piacevole dimora per Gesù? 
Circonda i tuoi sensi 
con la corona di spine”.

4. La salita di Gesù al Calvario 
carico della croce.

“Una volta che il confessore 
mi ordinò di chiedere a Gesù 
che cosa significano i due raggi 
che sono in quest’immagine, risposi:
«Va bene, lo domanderò al Signore». 

Mentre pregavo,
udii interiormente queste parole: 
«I due raggi rappresentano 
il Sangue e l’Acqua... 
Entrambi i raggi uscirono 
dall’intimo della  mia Misericordia
quando, sulla croce, 
il mio Cuore, già in agonia, 
venne squarciato dalla lancia. 
Tali raggi riparano le anime 
dallo sdegno del Padre mio. 
Beato colui che vivrà alla loro ombra,
poiché non lo colpirà 
la giusta mano di Dio»”.

5. La crocifissione e morte di Gesù.

“«Scrivi questo: 
prima di venire come Giudice giusto,
vengo come Re di Misericordia. 

Prima che giunga 
il giorno della giustizia, 
sarà dato agli uomini 
questo segno in cielo: 
si spegnerà ogni luce in cielo 
e ci sarà una grande oscurità 
su tutta la terra. 

Allora apparirà in cielo 
il segno della Croce 
e dai fori, dove furono inchiodati 
i piedi e le mani del Salvatore,
usciranno grandi luci 
che per qualche tempo
illumineranno la terra. 

Ciò avverrà poco tempo prima
dell’ultimo giorno»”.

Nessun commento:

Posta un commento